Home > 

L’Opera

L’opera Don Uva, dal nome del suo Fondatore Don Pasquale Uva, estende i suoi confini da un sud all’altro del nostro pianeta. Sono tre le sedi italiane che per decenni hanno svolto un ruolo cardine nel campo dell’assistenza psichiatrica e nella riabilitazione dal disagio mentale: Bisceglie (Casa Divina Provvidenza), Foggia (Ospedale S. Maria), e Potenza (Centro di Riabilitazione “Don Uva”). L’Opera è presente anche in Argentina, a Paranà (Hogar Divina Providencia).

Una grande riconversione – In questi ultimi anni gli ex ospedali psichiatrici “Don Uva” – all’indomani dell’applicazione della legge 180 – sono stati caratterizzati da un processo di riconversione di grandi proporzioni. I progetti approvati dalle Regioni Puglia e Basilicata hanno permesso il delinearsi di nuovi scenari per una delle più imponenti strutture sanitarie del nostro Paese, al fine di continuare a garantire servizi sui territori di competenza e salvaguardare i livelli occupazionali. Il nuovo volto dell’Opera Don Uva è rappresentato da un grande polo sanitario con finalità riabilitative intese a largo raggio, di cura e assistenza per la lungodegenza. L’assistenza agli anziani, tra l’altro, costituisce uno dei maggiori punti di riferimento del nuovo corso, senza dimenticare la recente realizzazione di numerose R.S.A. (residenze sanitarie assistite) e nuclei Alzheimer.