Home > 

Servizio pastorale

Finalità
Il Servizio Pastorale delle nostre comunità si propone di rendere presente la Chiesa nelle nostre strutture sanitarie, di vivere la sua missione di evangelizzazione e di testimonianza della carità e di promuovere il carisma del Venerabile, don Pasquale Uva.

Obiettivi
Il nostro Servizio Pastorale si propone i seguenti obiettivi:
- sollevare moralmente il malato, aiutandolo ad accettare e valorizzare la situazione di sofferenza in cui versa e accompagnandolo con la forza della preghiera e la grazia dei sacramenti;
- aiutare coloro che si trovano in situazione di disabilità e di handicap a ricuperare il senso della vita anche in condizione di minorazione, scoprendo il superiore valore dell’essere a quello del fare;
- prestare particolare attenzione alle categorie di malati trascurati dalla società e maggiormente bisognosi di aiuto; disabili, demenze primarie e secondarie (Alzheimer), oncologici ecc…;
- aiutare la famiglia e i familiari a vivere senza traumi e con spirito di fede la prova della malattia dei propri cari;
- favorire la formazione degli operatori sanitari ad un senso di professionalità basato sulla competenza, sul servizio e sui valori fondamentali della persona del sofferente;
- contribuire all’umanizzazione delle strutture sanitarie, sia nei rapporti interpersonali che nella prestazione dei servizi;
- promuovere il coinvolgimento degli operatori sanitari e pastorali nella programmazione e nella realizzazione del servizio pastorale attraverso la costituzione dei due organismi di comunione e di collaborazione, cioè il consiglio pastorale e la cappellania ospedaliera, organismi necessari per una partecipazione attiva di tutta la comunità ospedaliera ai progetti pastorali.
(cfr. Consulta nazionale CEI per la pastorale della Sanità, Nota pastorale La pastorale della salute nella Chiesa italiana. Linee di pastorale sanitaria, 1989, nn. 20. 42. 79-81; Commissione episcopale CEI per il servizio della carità e la salute, Nota pastorale “Predicate il vangelo e curate i malati”. La comunità cristiana e la pastorale della salute, 2006, n. 66)

Le Ancelle della Divina Provvidenza fanno proprio il motto paolino “Charitas Christi urget nos” e vivono la loro esperienza missionaria nel cuore della Chiesa secondo l’originale carisma del Fondatore.
Nel servizio pastorale sono attente e vigili a cogliere nel contesto socio-contemporaneo i bisogni delle persone colpite nelle facoltà intellettive e fisiche, privilegiando le aree di particolare necessità e di abbandono “per farsi voce di chi non ha voce”, manifestando la premura incondizionata per la persona umana e la difesa della vita nella sua sacralità.
Le Suore sono le animatrici spirituali e pastorali degli ospedali “Casa Divina Provvidenza”, in collaborazione con l’assistente spirituale ospedaliero.

La presenza consacrata delle Suore Ancelle si esprime nei seguenti uffici ministeriali:
- instaurare relazioni pastorali di aiuto con il personale sanitario, i malati e i loro familiari, attraverso la presenza, l’ascolto, il dialogo e la condivisione;
- organizzare incontri di preghiera (S. Rosario, via Crucis, processione eucaristica,…) e di evangelizzazione per il personale sanitario, gli infermi e i loro familiari;
- assicurare l’animazione delle celebrazioni dei sacramenti (celebrazioni comunitarie della Penitenza, S. Messa, Unzione degli infermi), nella piena coscienza della valenza terapeutica-salutare-salvifica della fede.

CASA DIVINA PROVVIDENZA – BISCEGLIE
Cappellano: Don Andrea Mastrototaro.

ORARIO DELLE CELEBRAZIONI
Domeniche e altre Festività
Ore 10:30: Santa Messa, presso il “Tempio di San Giuseppe”.

Sabato
Ore 17:00: Santa Messa, presso la Cappella delle U.O. di medicina fisica e di riabilitazione cardiologia e respiratoria.

Primo venerdì del mese
Santa Messa, presso U.O. di Riabilitazione Neuromotoria “Villa S. Giuseppe”.
Ore 17:00: Santo Rosario e preghiere varie.

Tutti i giorni
Visita del Cappellano agli ammalati nei reparti .

OSPEDALE SANTA MARIA BAMBINA DI FOGGIA
Cappellano: Don Rosario De Rosa.

ORARIO DELLE CELEBRAZIONI
Domeniche e altre Festività
Ore 10:30: Santa Messa, presso la Cappella “Santa Maria Bambina”, Dipartimento di Riabilitazione “Centro Alzheimer”.

Tutti i giorni
Ore 08:00: Preghiera mattutina, presso il Dipartimento di Riabilitazione “ Centro Alzheimer”
Ore 16:30: Santo Rosario, presso il Dipartimento di Riabilitazione “Centro Alzheimer”
Ore 17:00: Santo Rosario presso le diverse Unità Operative

OSPEDALE “DON UVA” – POTENZA
Cappellano: Don Luigi Martini.

ORARIO DELLE CELEBRAZIONI
Domeniche e altre festività
Ore 10:00: Santo Rosario, presso la chiesa della struttura ospedaliera
Ore 10:30: Santa Messa

Tutti i giorni
Ore 16:00: Santo Rosario, presso la chiesa della struttura ospedaliera
Ore 16:30: Santo Rosario, presso le diverse Unita Operative

Visita del Cappellano agli ammalati nei reparti